venerdì 14 marzo 2014

Pii desideri

L'altro giorno pensavo a quali riforme attuerei io se fossi al governo (tempo fa, del resto, già scrissi una bozza di piattaforma politica che registrò enormi consensi; il primo che la ritrova e me la linka nei commenti vince un premio). Bene, l'altro giorno pensavo che il problema principale è quello di reperire risorse e probabilmente anche abbassare gli stipendi di parlamentari funzionari e dirigenti, equiparandoli a quelli di noi poveri mortali, non sarebbe sufficiente. 

Così mi è venuta l'idea di recuperare fondi per l'istruzione appaltando ai produttori di condom la possibilità di piazzare distributori nelle scuole: chi offre di più ha l'esclusiva per tutto il territorio italiano, e i soldi servirebbero per esempio a comprare qualche computer. 
Ovviamente la Chiesa si lamenterebbe, ma uno dei primi punti della mia piattaforma è il ridimensionamento delle ingerenze clericali nella vita dello Stato sovrano, repubblicano e laico. Niente esenzioni fiscali, niente finanziamenti alle scuole private e niente obiettori di coscienza nelle strutture pubbliche.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!