venerdì 10 gennaio 2014

Propositi per il nuovo anno

Come state messi a propositi per l'anno nuovo? Andate anche voi in loop come me, ossia anno dopo anno riproponete sempre le stesse buone intenzioni (salvo fallire miseramente)?

Siamo appena al 10 gennaio, e alcuni dei miei propositi ciclici sono, per l'appunto, già andati a farsi benedire. Per esempio, all'inizio di ogni anno mi riprometto di andare in palestra a fare ginnastica. Sì, come no. Mi riprometto anche di tenere più in ordine la casa e cucinare, almeno ogni tanto, qualcosa di decente per cena. Stendiamo un velo pietoso: per fortuna l'amore mio è bravo a cucinare e ci si diverte pure (io mi impegno solo a fare torte e biscotti, il che contraddice contemporaneamente il primo e il secondo proposito).

L'altra cosa che mi propongo costantemente da quando ho aperto questo blog è di scrivere un post al giorno, sempre con l'idea di fare esercizio per quando comincerò il mio famigerato e fantomatico libro. L'anno scorso ho fatto veramente pena: 57 post in tutto, il che significa poco più di un post alla settimana. Per un blog che voleva essere una sorta di diario personale, direi che andiamo proprio male (oppure che ho una vita assolutamente piatta in cui non succede mai nulla degno di essere scritto, quindi andiamo proprio male).

Che dirvi: ci riprovo. So già che non sarà semplice trovare ogni giorno un argomento di cui parlare, ma vi posso garantire almeno la buona volontà.

Certo, potrei buttarla in politica che nei primi anni era un tema fisso; ma la situazione è talmente tragicomica che, credetemi, non ho cuore di farlo. Peraltro, se mi rimettessi a parlare di politica correrei due rischi: il primo, meno grave, sarebbe quello di trasformarmi in una specie di parente povero del blog di Beppe Grillo; l'altro, più serio, è quello di venire arrestata per incitamento al colpo di Stato perché, francamente, l'unica soluzione che intravedo all'attuale stato di cose è la rivoluzione armata, con annessa defenestrazione di Praga.

Non so se anche questa si può annoverare nell'elenco dei buoni propositi per il nuovo anno...

2 commenti:

  1. Intano buon anno (anche se un po' in ritardo)! :)

    Guarda, credo che siano parecchi ormai che, come te, credono che l'unica soluzione che ci resta sia davvero il colpo di stato (io sono tra questi, ça va sans dire).
    Però sì, forse potrebbero romperti giusto un filino le scatole xD

    A me interessa quello che scrivi e, anche se non scrivi tutti i giorni, è comunque sempre un piacere leggerti. Avrò commentato sì e no due volte, ma ti assicuro che ti leggo sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon anno anche a te!

      Un colpo di stato non funzionerebbe mai; siamo italiani, dunque storicamente incapaci di auto-liiberarci. L'unica soluzione realistica è che ci invada e colonizzi la Svizzera.

      So di avere una nutrita comunità di fedelissimi lurker (tra cui mio zio) che colgo l'occasione per ringraziare e salutare. Btw io lurko te, quindi non sentirti in colpa per i rari commenti ;)

      Elimina

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!