venerdì 17 gennaio 2014

Non è un paese per vecchi

Sto leggendo un manuale di letteratura italiana (la letteratura italiana mi piace molto, eccezion fatta per quella palla di Manzoni e quel porco di D'Annunzio che sicuramente si serviva di ghost writer e nessuno mi convincerà mai del contrario). Oggi lo stavo leggendo in treno e pensavo: sembro una studentessa di Lettere...

Poi ho realizzato che, più realisticamente, sembro una docente di Lettere.

2 commenti:

  1. Ma può essere davvero una palla uno scrittore che, nella prima metà del XIX secolo descrive alla perfezione l'Italia e gli italiani del XXI ? :P PS: le imprese di D'Annunzio a Fiume (la cronaca di Barbero è esemplare) me l'hanno fatto notevolmente rivalutare ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difatti: la palla è Manzoni, D'Annunzio era un pazzoide esaltato e guerrafondaio (e anche con gusti sessuali abbastanza strani, ma quelli erano fatti suoi), e le descrizioni mica erano sue, ma del ghost writer! ;)

      Elimina

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!