mercoledì 6 giugno 2012

Algoritmi di advertising

Suppongo che i Poteri di Facebook decidano quali pubblicità piazzare sulla mia homepage in base alle informazioni che io stessa gratuitamente e inavvertitamente fornisco loro. Ebbene, ecco le pubblicità che fanno bella mostra di sé sulla mia pagina quest'oggi: nell'ordine
1 - promozione di negozio on line di attrezzi da cucina
2 - invito a consultare un dermatologo per abbronzarsi meglio
3 - promozione di History Channel
4 - promozione di outlet grandi marche on line
5 - promozione di T-shirt per il Gaypride
6 - promozione di negozio on line di scarpe
7 - promozione di vacanza in montagna

Da tutto ciò, derivo che i loro algoritmi di advertising necessitino di qualche aggiustamento, ma neanche poi troppo.
(Sempre meglio di quando mi tampinavano con offerte di abiti da sposa e consigli per l'allattamento, comunque)

2 commenti:

  1. Si, decisamente.
    Non ho mai sofferto di dolori cervicali, ad esempio...
    Ma poi, come fanno a sapere che ho la P.IVA?!

    RispondiElimina
  2. Con me hanno cannato, in pratica, solo la faccenda dell'abbronzatura...

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!