giovedì 29 settembre 2011

Mille parole

Potremmo parlare della tristezza di un ministro della Repubblica italiana che, alla domanda di un giornalista, risponde con il dito medio alzato.
Potremmo parlare della tristezza di un ministro della Repubblica italiana che, di fronte ad una pesante contestazione da parte dei cittadini, risponde "Ho visto di peggio, queste cose non mi spaventano".
Potremmo parlare della tristezza di un ministro della Repubblica italiana indagato per mafia.
E via di questo passo.

Ma forse è arrivato il momento di smettere di parlare e di fare qualcosa.
(In Grecia hanno occupato i ministeri. Just saying'.)

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!