martedì 22 novembre 2011

Non si può combattere il destino

Per anni e annorum sono stata convinta di essere totalmente negata per la cucina. Segnatamente, per i dolci.
E' venuto fuori che non è vero, ahimè. Sono bravissima.
Così adesso brucio dalla voglia di provare a fare i miei dolci preferiti (che, non so perché, sono tutti americani: cheesecake, pancakes, cupcakes, e qualsivoglia finisca in -cake - sì beh, questa detta così suona male ma ha il suo fondo di verità, comunque).

L'anno scorso mi ha frenato il fatto che l'amore mio si sia messo a dieta. E pareva brutto tirare fuori i muffin(-cakes) dal forno e mangiarli caldi davanti al suo naso, no? Quest'anno, in previsione del prossimo Natale, mi sono messa a dieta io.

E naturalmente il mese scorso, a due passi dal mio ufficio, ha aperto una pasticceria specializzata in cupcakes. La mattina i maledetti fanno l'american breakfast, completo di sciroppo d'acero. 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!