martedì 17 gennaio 2012

Consigli

Da molti anni sono abbonata a SKY, cosa che non avrà preservato la mia sanità mentale (non è detto che si debba guardare per forza la TV, ci sono tanti libri da leggere) ma senza dubbio mi ha fornito un'alternativa più valida per passare le mie serate rispetto a quello che di solito passa il convento (e la TV in chiaro).

Di recente, però, ho scoperto via Internet un paio di telefilm fatti veramente bene - roba che una qualità del genere ce la possiamo dimenticare qui in Italia, non solo per il livello degli attori ma anche e soprattutto per la creatività della regia e lo sforzo produttivo (fior di soldi, e si vedono, spesi in scenografie, costumi e sceneggiature degne di questo nome).

Dato che sono magnanima, e nella speranza di trovare qualcun altro con cui discuterne, ve li segnalo.
Nella realtà dei fatti, le prime serie sono state trasmesse in Italia, ma in orari e con frequenze che, a mio giudizio, ne inibiscono la visione. Inoltre dubito che le serie successive arriveranno da noi, sono cose troppo belle, qui non le guarderà nessuno (nel mondo fanno ascoltoni, ovviamente).

Dunque, i consigli sono:

Downton Abbey: drammone ambientato in una tenuta nobiliare nell'Inghilterra appena prima della Grande Guerra, e anni successivi. Già solo i costumi basterebbero, lo sceneggiatore è quello di Gosford Park, e non dico altro. Anzi, dico che c'è Dame Maggie Smith che fa la baronessa vedova, e se non vi siete già scaraventati a vederlo, mi dispiace per voi. Due serie già uscite in Inghilterra, una terza in preparazione. Incredibilmente, qui lo sta trasmettendo Rete4 (secondo me non avevano capito bene di cosa si trattasse)

Sherlock: produzione della BBC, con i romanzi di Arthur Conan Doyle trasposti ai giorni nostri, citazioni da nerd a profusione, un adattamento godibile al limite del geniale, e Watson non fa la figura del tordo. Io lo guardo e rido come una cretina. Avvertenza: essendo un prodotto di qualità, ne hanno girato solo 3 episodi nel 2009, altri 3 sono appena andati in onda e finiti con un cliffhanger poderoso, e la terza serie non è prevista prima del 2013. Sappiatelo.
(Tra parentesi, Benedict Cumberbatch, che interpreta Sherlock Holmes, presterà la voce al drago Smaug nel film The Hobbit, laddove Bilbo Baggins sarà interpretato da Martin Freeman, alias il Dr. Watson.)

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!