venerdì 6 febbraio 2009

Presidente, non firmi!

Ai sensi dell'articolo 87 della Costituzione spetta al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano emanare i decreti aventi valore di legge.
Il decreto legge contro Eluana approvato oggi in Cdm deve, per entrare in vigore, essere controfirmato dal Capo dello Stato e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Il Parlamento dovra' poi convertirlo entro 60 giorni.

Per scrivere a Napolitano cliccate QUI.

7 commenti:

  1. Napolitano, perfetto guardiano della Costituzione, sono sicuro che non firmerà... indipendentemente da come la si pensi sul caso di Eluana (in cui servirebbe maggiore silenzio, ma a questa italia piace ficcare il naso in ogni fatto privato) non è possibile consentire a un governo di calpestare il diritti sanciti dalla Costituzione perché la deriva che si rischia fa davvero paura... bel blog... ciao!

    RispondiElimina
  2. Che schifo... che schifo... che schifoooOOOOOOoooOOOOOOoooo!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Sono sconvolta io che non la conosco, mi immagino lo stato d'animo dei parenti e amici di Eluana... Che schifo, davvero.

    RispondiElimina
  4. Non ha firmato.
    Adesso B4 e B16, Governo e Vaticano, di provano con il DDL.
    È una cosa più grande di Eulana, questi stanno togliendo l’alimentazione alla democrazia.
    Cosa aspettate voi italiani d’Italia ad andare in piazza?

    RispondiElimina
  5. Ci stiamo andando, Salazar. Forse questa è la goccia che farà traboccare il vaso.

    RispondiElimina
  6. Questo episodio mi ha fatto capire quanto l'Italia sta cadendo in basso... Perchè l'Europa non fa nulla???
    gio

    RispondiElimina
  7. Gio non sono d'accordo con te, credo che siamo noi a dover fare qualcosa per noi stessi e il nostro Paese, senza aspettare come al solito il salvatore di turno...

    RispondiElimina

Non voglio chiudere questo blog - spero di aver occasione per scrivere in futuro - ma chiudo temporaneamente i commenti, infestati dallo spam.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.