mercoledì 15 ottobre 2014

Mia madre a questo punto direbbe che sta per arrivare un terremoto

Sono un fossile vivente, un relitto di un'era geologica del passato in cui esistevano le mezze stagioni e l'abbassarsi delle temperature andava di pari passo con l'accorciarsi delle giornate. Quindi il fatto che sia ancora buio quando mi sveglio, e 31° all'ombra, mi destabilizza: toccherà farci l'abitudine.

Ma tengo a precisare che quando mi sono alzata, stamattina, fuori non era semplicemente "buio"; pareva che ci fosse un'eclissi di cui si erano dimenticati di informarci. Solo dopo un po', dato appunto il buio pesto, ho capito che il tutto era dovuto a una cappa di nubi che stazionava uniforme sopra di noi, con buona pace delle previsioni del tempo che avevano assicurato sole splendente, e io avevo pure steso il bucato!

Mi sono lavata, truccata, vestita e preparata a uscire sempre brontolando e rimpiangendo la sorte dei miei poveri panni lasciati fuori tutta notte a impregnarsi di umidità. Ma appena messo un piede fuori di casa ho smesso di lamentarmi.

Perché faceva, perdonate la finezza dell'espressione ma non saprei come altro descriverlo, un cazzo di caldo.

Roba che ho istantaneamente iniziato a sudare. Roba che io, la Donna dai Piedi di Ghiaccio, pur essendo uscita con le scarpe aperte (una felice premonizione mi aveva spinto a recuperarle nonostante il cambio di stagione già fatto), non sentivo freddo.
Il 15 ottobre.
Ammetterete che, pur considerando il riscaldamento globale l'effetto serra e la rotazione dell'asse terrestre, ciò non è normale.

La cosa genera tra l'altro effetti comici involontari: per strada, infatti, circola gente in T-shirt e infradito (c'è chi va in spiaggia e fa il bagno) e altri che, avendo già fatto il summenzionato cambio di stagione, indossano calze e spolverini.

Avevo sempre preso in giro serie TV tipo Beverly Hills 20910, tra le altre cose perché i personaggi vestivano indiscriminatamente canottierine e maglionazzi. A questo punto devo ricredermi: la verità è che, ancora una volta, gli americani erano più avanti di noi.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!