giovedì 4 aprile 2013

Long Way to Tipperary / 4

Mi scuso per la lunga assenza, ringrazio chi si è preoccupato per me (a qualcuno mancano i miei post! That's incredibile) e spero di farmi perdonare con questa ennesima puntata delle mie tribolazioni matrimoniali.

Premetto che io e l'amore mio siamo stati bravissimi, e a quasi sei mesi dalla data fatidica abbiamo già organizzato tutto; mancano solo i fiori e l'abito per lui (ma è a dieta, quindi la faccenda va procrastinata fino al raggiungimento del peso-forma). Ogni suggerimento low cost in merito sarà il benvenuto.

(Io l'abito l'ho già acquistato, e quindi sono a dieta di mantenimento.)

Ora, ci sarebbe il trascurabile particolare che il parroco si è dimenticato di avvisarci dell'inizio del corso prematrimoniale, ma l'amore mio ha detto 'ci penso io, non preoccuparti' e quindi io non mi preoccupo (peraltro l'idea di non sposarmi in chiesa non mi sconvolge più di tanto).

L'ultimo atto che finora abbiamo adempiuto è stato l'acquisto delle fedi. Siamo andati in gioielleria, abbiamo esaminato vari modelli, abbiamo chiesto il consiglio della commessa infine optando per il modello 'comfort' (la cosa, non so perché, mi fa ridere), abbiamo misurato le dita e infine abbiamo acquistato.

Solo tornati a casa ci siamo resi conto che sulla ricevuta, dove era riportata l'iscrizione da incidere sugli anelli, il mio nome era scritto 'Angelico'.

Il che inevitabilmente ha dato la stura per la mia ennesima prolusione pro matrimoni gay.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!