mercoledì 2 settembre 2015

Ripresa del lavoro, del bruxismo e si spera anche dei post

Lo posso fare anche io il post banale sulla ripresa di settembre dopo le ferie, sì? Anche perché altrimenti qua finisce che non si scrive più niente.

Non so le vostre, ma le mie sono state vacanze splendide e rilassanti. Se avete seguito il blog avrete capito 1) che sono stata in Valgardena e 2) che ho mangiato benissimo. Vorrei rassicurarvi: ho fatto anche altro, solo che mi era venuta brevemente la tentazione di trasformare il mio spazio Instagram in un food blog. La tentazione mi è immediatamente passata al rientro a casa, quando ho realizzato che per continuare a fotografare piatti così splendidi avrei dovuto cucinarli e impiattarli con le mie manine sante (passi per la cucina, ma l'impiattamento non è cosa per me).

Altre cose che sono immediatamente cambiate al rientro a casa, o meglio sono tornate com'erano prima delle vacanze: la congiuntivite (scomparsa in Trentino, istantaneamente ricomparsa appena varcato il confine della mia città, poi dice l'inquinamento e le polveri sottili) e il bruxismo (stress, o meglio incertezza lavorativa: cambio reparto, e finché qualcuno non si degnerà di dirmi cosa di preciso dovrei fare d'ora in poi, mi sa che me tocca rimettere il bite prima che mi si blocchi la mandibola. O è la mascella?)

Che poi a lamentarmi del lavoro mi sento abbastanza stupida, visto il dramma di tanti amici che proprio in questi giorni vengono sacrificati sull'altare della c.d. "buona scuola" e deportati al Nord. Nel frattempo il ddl Cirinnà, ossia quello sulle unioni civili, pensa un po' tu che caso strano slitta a data da destinarsi; in compenso la disoccupazione aumenta e il PIL no, checché ne dica il nostro esimio Presidente del Consiglio. Ecco, una cosa che non è cambiata è la stronzaggine dei nostri politici e l'ignavia di noi cittadini.

(Avvertenza: sia per non tenere il blog fermo per ere geologiche, sia per sfogarmi un po' - hai visto mai che mi allevi il bruxismo - sto pensando di tornare alle origini e di commentare qui un po' di cronaca politica e sociale, sapevatelo e preparatevi a luuuunghe filippiche)

Nel frattempo ci stiamo preparando per un paio di matrimoni che si susseguiranno a breve nello spazio di una decina di giorni. La preparazione ha finora incluso, tra le altre cose, il primo pedicure della mia vita e, lasciatemelo dire, è stata un'esperienza sibaritica: se potessi permettermelo mi farei mettere lo smalto da terzi ogni settimana. Inoltre ho avuto la luminosa idea di comprare una bilancia pesapersone: sui risultati della pesata preferisco sorvolare, diciamo solo che sicuramente non è servito ad alleviare il bruxismo. L'amore mio, che è più saggio di me, finora si è astenuto.

Ah, durante le ferie abbiamo provato a fare la salsa di pomodoro in casa, ma questa avventura decisamente merita un post a parte.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!