mercoledì 3 giugno 2015

Obblighi di legge

Da un po' di tempo in qua avevo notato il proliferare, praticamente su tutti i siti e blog che frequento, di avvisi relativi alla presenza di cookies; ne ero anche abbastanza infastidita perché, insomma, si sa che i siti usano i cookies, per memorizzare dati e - anche e soprattutto - per infarcire le pagine di pubblicità mirate. Non mi ero chiesta però - in modo abbastanza superficiale, bisogna ammetterlo - come mai, visto che i cookies da mo' che ci stanno, solo adesso saltavano fuori questi avvisi.
Soltanto stamattina, quindi, leggendo qua e là, ho appreso di questa prescrizione del Garante della Privacy e mi è sorto il dubbio che, non mettendo alcun avviso sul mio blog, mi potesse arrivare una mega-multa. Così ho indagato per capire cosa effettivamente convenisse fare.

A parte che, come al solito, per capire una norma italiana occorre avere un paio di lauree in legge ma più che altro facoltà medianiche, pare che per i siti ospitati su Blogger basti quanto Blogger stesso (bontà sua) ha aggiunto alla sua navbar. Ma qui è cascato il mio asino.
Dovete infatti sapere che, quando all'epoca misi su il blog, credendomi molto furba smanettai ad abundantiam con il codice HTML, e tra le altre cose nel personalizzare il layout delle pagine feci in modo di nascondere la navbar di Blogger. Dopo qualche anno Blogger stesso inserì nei suoi layout la possibilità di nascondere la navbar, ma io ormai il codice l'avevo personalizzato, e soprattutto non mi ricordavo assolutamente più cosa diavolo avevo manomesso, quindi lasciai tutto come stava. 
Morale della favola: mentre i blog dei blogger intelligenti avevano tutti su la loro brava navbar con il loro bravo avviso dei cookies, il mio blog ne era tristemente privo.

Per fortuna, dopo qualche minuto di sconforto, mi sono bastati relativamente pochi smanettamenti e un paio di prove per ritrovare il pezzo di codice incriminato ed eliminarlo, facendo ricomparire la navbar in tutta la sua gloria. Lo so, esteticamente è urénda. Ringraziate il Garante e tenetevela.
Che poi in realtà è un po' anche una sfortuna, perché visto che il panico indotto ha avuto vita breve, in futuro nulla mi tratterrà da rimettere mani a questo e altri codici combinando chi sa quali altri pasticci.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!