martedì 20 gennaio 2015

Dietro ogni grande uomo

L'amore mio in questi giorni è [altrove], a far visita a un amico. Io sono contenta, sono fermamente convinta che a una coppia faccia bene separarsi ogni tanto, coltivare ciascuno i propri interessi. Ti aiuta a mantenere la tua individualità e, al tempo stesso, ad apprezzare meglio quanto l'altro ti è complementare, come averlo vicino ti arricchisce e migliora la vita.

Tipo dieci minuti fa, quando ci siamo sentiti in chat e l'amore mio stava cercando di individuare, in mappa, un paesello dalle parti di [altrove] che aveva visitato anni addietro ma di cui - tipicamente - non ricordava il nome, e che gli sarebbe piaciuto vedere per via di [caratteristica].

Mentre mi stava raccontando tutto ciò, io googlavo "paesello [altrove] [caratteristica]", e così nel giro di 3 secondi (ho una connessione veloce) ho identificato il paesello, ho mandato all'amore mio il link alla relativa voce di Wikipedia, e per soprammercato gli ho girato pure le indicazioni di Google Maps per arrivare da [altrove] a  X.

Ché quelle poteva ben trovarsele da sole, ma a me piace fare la dippiù.

2 commenti:

  1. è vero noi donne vogliamo essere indispensabili...purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, tante volte non è che *vogliamo*... E' che ci siamo costrette :P

      (Poi, è chiaro, c'è sempre la sindrome della crocerossina in agguato)

      (Nel mio caso è più la sindrome della saputella)

      Elimina

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!