mercoledì 13 marzo 2013

O tempora

Dovete sapere che spesso e volentieri sono la prima ad arrivare in ufficio. Intorno a me, il deserto.
Dovete anche sapere che alcune colleghe partecipano alle campagne AIL; d'inverno ci chiedono di acquistare stelle di Natale, in primavera invece "smerciano" uova di Pasqua. Il tutto viene di solito depositato in una stanza vuota, in attesa che i legittimi proprietari provvedano a pagamento e ritiro dell'oggetto.

Per cui stamattina, passando davanti alla porta aperta della stanza di cui sopra, ho visto un enorme scatolone della [nota marca di cioccolato] con dentro ancora alcune uova non ritirate. Il mio pensiero immediato è stato: "Non dovrebbero conservare le uova qui, chiunque potrebbe passare e rubarsene una, io per esempio adesso sono completamente sola e potrei commettere il furto perfetto."

Dopo di che mi sono resa conto che in un mondo giusto (avevo scritto "normale", ma la normalità purtroppo è altra) non ci si dovrebbe preoccupare dei furti. Mentre invece siamo ormai talmente abituati al fatto che chiunque potrebbe rubare qualunque cosa (persino un uovo di cioccolato del valore di pochi euro) che il naturale, istintivo mind set è "come posso evitare che l'oggetto tot venga fatto sparire?"

Che tristezza.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!