lunedì 22 ottobre 2012

Come Linus

Da queste parti l'autunno è arrivato a mezzo servizio. Nel senso che al mattino presto, e appena cala il sole, fa freschetto. Di giorno, invece, fa ancora caldo. Ieri, ad esempio, le temperature erano quasi estive e qualcuno è anche andato al mare.

Non so se si siano arrischiati addirittura a fare il bagno perché, per mio conto, ho assunto l'assetto invernale. Quasi del tutto: la giacca è ancora quella leggera, i maglioncini pure, ma le calze e le scarpe decisamente non lo sono.

(E anche quest'anno è ricominciato il dramma delle calze: la ricerca nei cassetti prima, le sfilature poi.)

Tra poco verrà il momento di accendere i termosifoni, per la prima volta nella casa nuova. E sarà il momento della verità, per me che sono freddolosissima: la casa resterà accogliente come quest'estate, o si trasformerà in una trappola ghiacciolosa che mi costringe a deambulare imbozzolata in plaid e coperte? Mi ti voglio, a salire e scendere la scala trascinandomi dietro una coperta: tutte le cadute che ho evitato miracolosamente finora, le sconterò adesso.


Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono i benvenuti.
Grazie della partecipazione!